2001 2002 2003
Straordinari

La Vergine Maria è apparsa ad Antonio per la prima volta nel Santuario di San Lazzaro in Capua (Caserta) il 25 febbraio 2001 come "Vergine della Rivelazione degli ultimi tempi". Con i suoi messaggi intende parlare all'umanità intera perché comprenda la necessità di incamminarsi verso Dio. Con amore di madre ci guida verso la preghiera quotidiana, la recita del Santo Rosario e ci invita a guardare a Gesù e alla sua dolorosa passione. Ci indica la strada della conversione per attendere con fede il ritorno di Cristo Glorioso.

 

Messaggio del 25 febbraio 2021

a conclusione della quattordicina.

Durante la recita del santo rosario, al quinto mistero luminoso, rapito nello spirito, ho visto il cielo aprirsi e la Regina degli ultimi tempi venire verso di noi con il rosario tra le mani giunte. Dai suoi occhi uscivano lacrime di dolore che cadevano sul nostro pianeta. Ha parlato dicendo: "figli miei, non temete per questa piaga che si sta diffondendo in tutto il mondo, perché io vi proteggo sotto il mio manto, ma voi continuate a esercitare la prudenza su ogni cosa.Ai miei figli prediletti dico: “Pregate! Pregate! Pregate! E fate pregare il Santo Rosario a tutti per la salvezza dell'umanità". Vidi poi venire dall'Oriente Gesù vestito di bianco; cavalcava un cavallo bianco e i sette angeli di Dio lo seguivano su cavalli di diverso colore formando, con Lui in testa, una "V". Tutti insieme si sono diretti sul Vaticano, e lì si sono fermati volgendo lo sguardo su tutta l'umanità.Mentre Gesù sostava, il suo seguito si è diretto verso i quattro angoli della terra dove hanno dato inizio a un duro combattimento.Ho chiesto al Signore il significato di questa visione ed egli mi ha risposto: "figlio mio la visione simboleggia che presto, in questo secolo, le potenze delle tenebre verranno sconfitte, e la Cattedra di Pietro sarà salvata.

Poi mi fu rivolta la Parola del Signore:

Geremia 7,1-35

1 Questa è la parola che fu rivolta dal Signore a Geremia: 2 «Fermati alla porta del tempio del Signore e là pronunzia questo discorso dicendo: Ascoltate la parola del Signore, voi tutti di Giuda che attraversate queste porte per prostrarvi al Signore. 3 Così dice il Signore degli eserciti, Dio di Israele: Migliorate la vostra condotta e le vostre azioni e io vi farò abitare in questo luogo. 4 Pertanto non confidate nelle parole menzognere di coloro che dicono: Tempio del Signore, tempio del Signore, tempio del Signore è questo!
5 Poiché, se veramente emenderete la vostra condotta e le vostre azioni, se realmente pronunzierete giuste sentenze fra un uomo e il suo avversario; 6 se non opprimerete lo straniero, l'orfano e la vedova, se non spargerete il sangue innocente in questo luogo e se non seguirete per vostra disgrazia altri dèi, 7 io vi farò abitare in questo luogo, nel paese che diedi ai vostri padri da lungo tempo e per sempre. 8 Ma voi confidate in parole false e ciò non vi gioverà: 9 rubare, uccidere, commettere adulterio, giurare il falso, bruciare incenso a Baal, seguire altri dèi che non conoscevate. 10 Poi venite e vi presentate alla mia presenza in questo tempio, che prende il nome da me, e dite: Siamo salvi! per poi compiere tutti questi abomini. 11 Forse è una spelonca di ladri ai vostri occhi questo tempio che prende il nome da me? Anch'io, ecco, vedo tutto questo. Parola del Signore. 12 Andate, dunque, nella mia dimora che era in Silo, dove avevo da principio posto il mio nome; considerate che cosa io ne ho fatto a causa della malvagità di Israele, mio popolo. 13 Ora, poiché avete compiuto tutte queste azioni - parola del Signore - e, quando vi ho parlato con premura e sempre, non mi avete ascoltato e, quando vi ho chiamato, non mi avete risposto, 14 io tratterò questo tempio che porta il mio nome e nel quale confidate e questo luogo che ho concesso a voi e ai vostri padri, come ho trattato Silo.
15 Vi scaccerò davanti a me come ho scacciato tutti i vostri fratelli, tutta la discendenza di Efraim.
16 Tu poi, non pregare per questo popolo, non innalzare per esso suppliche e preghiere né insistere presso di me, perché non ti ascolterò. 17 Non vedi che cosa fanno nelle città di Giuda e nelle strade di Gerusalemme? 18 I figli raccolgono la legna, i padri accendono il fuoco e le donne impastano la farina per preparare focacce alla Regina del cielo; poi si compiono libazioni ad altri dèi per offendermi. 19 Ma forse costoro offendono me - oracolo del Signore - o non piuttosto se stessi a loro vergogna?». 20 Pertanto, dice il Signore Dio: «Ecco il mio furore, la mia ira si riversa su questo luogo, sugli uomini e sul bestiame, sugli alberi dei campi e sui frutti della terra e brucerà senza estinguersi».
21 Dice il Signore degli eserciti, Dio di Israele: «Aggiungete pure i vostri olocausti ai vostri sacrifici e mangiatene la carne! 22 In verità io non parlai né diedi comandi sull'olocausto e sul sacrificio ai vostri padri, quando li feci uscire dal paese d'Egitto. 23 Ma questo comandai loro: Ascoltate la mia voce! Allora io sarò il vostro Dio e voi sarete il mio popolo; e camminate sempre sulla strada che vi prescriverò, perché siate felici. 24 Ma essi non ascoltarono né prestarono orecchio; anzi procedettero secondo l'ostinazione del loro cuore malvagio e invece di voltarmi la faccia mi han voltato le spalle, 25 da quando i loro padri uscirono dal paese d'Egitto fino ad oggi. Io inviai a voi tutti i miei servitori, i profeti, con premura e sempre; 26 eppure essi non li ascoltarono e non prestarono orecchio. Resero dura la loro nuca, divennero peggiori dei loro padri. 27 Tu dirai loro tutte queste cose, ma essi non ti ascolteranno; li chiamerai, ma non ti risponderanno. 28 Allora dirai loro: Questo è il popolo che non ascolta la voce del Signore suo Dio né accetta la correzione. La fedeltà è sparita, è stata bandita dalla loro bocca.
29 Taglia la tua chioma e gettala via
e intona sulle alture un canto lugubre,
perché il Signore ha rigettato e abbandonato
la generazione che è oggetto della sua ira.
30 Perché i figli di Giuda hanno commesso ciò che è male ai miei occhi, oracolo del Signore. Hanno posto i loro abomini nel tempio che prende il nome da me, per contaminarlo. 31 Hanno costruito l'altare di Tofet, nella valle di Ben-Hinnòn, per bruciare nel fuoco i figli e le figlie, cosa che io non ho mai comandato e che non mi è mai venuta in mente. 32 Perciò verranno giorni - oracolo del Signore - nei quali non si chiamerà più Tofet né valle di Ben-Hinnòn, ma valle della Strage. Allora si seppellirà in Tofet, perché non ci sarà altro luogo. 33 I cadaveri di questo popolo saranno pasto agli uccelli dell'aria e alle bestie selvatiche e nessuno li scaccerà. 34 Io farò cessare nelle città di Giuda e nelle vie di Gerusalemme le grida di gioia e la voce dell'allegria, la voce dello sposo e della sposa, poiché il paese sarà ridotto un deserto».

Messaggio del 07/03/2020

Figli miei, vi amo e vi benedico. Figlioli, prendete tutte le precauzioni che la Scienza vi trasmette giorno per giorno per combattere il coronavirus. Per ora accettate tutto quello che la Santa Madre Chiesa vi impone, ma sappiate che le tenebre sono ormai scese sulla terra a causa dei troppi peccati commessi dall'uomo. Voi, figli miei prediletti, riunitevi in piccoli cenacoli, anche due o tre persone come vi ho già chiesto nei precedenti messaggi. Aiutate le persone che sono nella sofferenza, pregate e continuate senza stancarvi, perché nessun male vi toccherà. Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Atti 11, 5-13Mi trovavo in preghiera nella città di Giaffa e in estasi ebbi una visione: un oggetto che scendeva dal cielo, simile a una grande tovaglia, calata per i quattro capi, e che giunse fino a me.6Fissandola con attenzione, osservai e vidi in essa quadrupedi della terra, fiere, rettili e uccelli del cielo. 7Sentii anche una voce che mi diceva: «Coraggio, Pietro, uccidi e mangia!». 8Io dissi: «Non sia mai, Signore, perché nulla di profano o di impuro è mai entrato nella mia bocca». 9Nuovamente la voce dal cielo riprese: «Ciò che Dio ha purificato, tu non chiamarlo profano». 10Questo accadde per tre volte e poi tutto fu tirato su di nuovo nel cielo. 11Ed ecco, in quell'istante, tre uomini si presentarono alla casa dove eravamo, mandati da Cesarèa a cercarmi. 12Lo Spirito mi disse di andare con loro senza esitare. Vennero con me anche questi sei fratelli ed entrammo in casa di quell'uomo. 13Egli ci raccontò come avesse visto l'angelo presentarsi in casa sua e dirgli: «Manda qualcuno a Giaffa e fa' venire Simone, detto Pietro;

Messaggio del 25-02 -2019

Durante la recita del Santo Rosario vidi il cielo aprirsi e la Vergine degli ultimi tempi scendere verso di me con le mani giunte. Ella mi disse: cari figli  benedico voi presenti e tutti coloro che si sono affidati alle vostre preghiere. Rapito  nello spirito vidi  milioni e milioni di cavalieri che cavalcando cavalli di diversi colori  bianchi, rossi, verdi, neri scendevano velocemente verso il nostro pianeta. Chiesi alla Vergine Santa il significato della visione ed Ella mi rispose: figlio mio ormai l'umanità vive senza Dio a causa dei troppi peccati. Il cavaliere sul cavallo verde è il più pericoloso di tutti perché gli è stato dato potere di far morire molti esseri viventi che sono nel mare e gli è stato dato anche il potere di portare sulla terra epidemie, carestie e ogni sorta di malattia. Voi, figli miei, non temete, continuate a pregare tutti i giorni il santo rosario partecipando alla Santa messa e sarete protetti dagli  angeli del Signore che vi accompagneranno nel nuovo Regno. Poi mi fu rivolta la Parola del Signore:

VISIONI DI DANIELE

La visione delle quattro bestie e il Figlio dell'uomo

1 Nel primo anno di Baldassàr, re di Babilonia, Daniele, mentre era a letto, ebbe un sogno e visioni nella sua mente. Egli scrisse il sogno e ne fece la seguente relazione.
2Io, Daniele, guardavo nella mia visione notturna, ed ecco, i quattro venti del cielo si abbattevano impetuosamente sul Mare Grande 3e quattro grandi bestie, differenti l'una dall'altra, salivano dal mare.
4La prima era simile a un leone e aveva ali di aquila. Mentre io stavo guardando, le furono strappate le ali e fu sollevata da terra e fatta stare su due piedi come un uomo e le fu dato un cuore d'uomo.
5Poi ecco una seconda bestia, simile a un orso, la quale stava alzata da un lato e aveva tre costole in bocca, fra i denti, e le fu detto: «Su, divora molta carne».
6Dopo di questa, mentre stavo guardando, eccone un'altra simile a un leopardo, la quale aveva quattro ali d'uccello sul dorso; quella bestia aveva quattro teste e le fu dato il potere.
7Dopo di questa, stavo ancora guardando nelle visioni notturne, ed ecco una quarta bestia, spaventosa, terribile, d'una forza straordinaria, con grandi denti di ferro; divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava: era diversa da tutte le altre bestie precedenti e aveva dieci corna.
8Stavo osservando queste corna, quand'ecco spuntare in mezzo a quelle un altro corno più piccolo, davanti al quale tre delle prime corna furono divelte: vidi che quel corno aveva occhi simili a quelli di un uomo e una bocca che proferiva parole arroganti.

9Io continuavo a guardare,
quand'ecco furono collocati troni
e un vegliardo si assise.
La sua veste era candida come la neve
e i capelli del suo capo erano candidi come la lana;
il suo trono era come vampe di fuoco
con le ruote come fuoco ardente.
10Un fiume di fuoco scorreva
e usciva dinanzi a lui,
mille migliaia lo servivano
e diecimila miriadi lo assistevano.
La corte sedette e i libri furono aperti.

11Continuai a guardare a causa delle parole arroganti che quel corno proferiva, e vidi che la bestia fu uccisa e il suo corpo distrutto e gettato a bruciare nel fuoco. 12Alle altre bestie fu tolto il potere e la durata della loro vita fu fissata fino a un termine stabilito.

13Guardando ancora nelle visioni notturne,
ecco venire con le nubi del cielo
uno simile a un figlio d'uomo;
giunse fino al vegliardo e fu presentato a lui.
14Gli furono dati potere, gloria e regno;
tutti i popoli, nazioni e lingue lo servivano:
il suo potere è un potere eterno,
che non finirà mai,
e il suo regno non sarà mai distrutto.

15Io, Daniele, mi sentii agitato nell'animo, tanto le visioni della mia mente mi avevano turbato; 16mi accostai a uno dei vicini e gli domandai il vero significato di tutte queste cose ed egli me ne diede questa spiegazione: 17«Le quattro grandi bestie rappresentano quattro re, che sorgeranno dalla terra; 18ma i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, in eterno».
19Volli poi sapere la verità intorno alla quarta bestia, che era diversa da tutte le altre e molto spaventosa, che aveva denti di ferro e artigli di bronzo, che divorava, stritolava e il rimanente se lo metteva sotto i piedi e lo calpestava, 20e anche intorno alle dieci corna che aveva sulla testa e intorno a quell'ultimo corno che era spuntato e davanti al quale erano cadute tre corna e del perché quel corno aveva occhi e una bocca che proferiva parole arroganti e appariva maggiore delle altre corna. 21Io intanto stavo guardando e quel corno muoveva guerra ai santi e li vinceva, 22finché venne il vegliardo e fu resa giustizia ai santi dell'Altissimo e giunse il tempo in cui i santi dovevano possedere il regno.
23Egli dunque mi disse: «La quarta bestia significa che ci sarà sulla terra un quarto regno diverso da tutti gli altri e divorerà tutta la terra, la schiaccerà e la stritolerà. 24Le dieci corna significano che dieci re sorgeranno da quel regno e dopo di loro ne seguirà un altro, diverso dai precedenti: abbatterà tre re 25e proferirà parole contro l'Altissimo e insulterà i santi dell'Altissimo; penserà di mutare i tempi e la legge. I santi gli saranno dati in mano per un tempo, tempi e metà di un tempo. 26Si terrà poi il giudizio e gli sarà tolto il potere, quindi verrà sterminato e distrutto completamente. 27Allora il regno, il potere e la grandezza dei regni che sono sotto il cielo saranno dati al popolo dei santi dell'Altissimo, il cui regno sarà eterno e tutti gli imperi lo serviranno e gli obbediranno».
28Qui finisce il racconto. Io, Daniele, rimasi molto turbato nei pensieri, il colore del mio volto cambiò e conservai tutto questo nel cuore.

 

Messaggio del 25 febbraio 2018

Durante il Santo Rosario, al quinto mistero, vidi scendere dal cielo la Vergine Maria con le mani giunte. Ella si è fermata dinanzi a me con le braccia aperte verso il basso. Mi ha fatto vedere una moltitudine immensa di persone provenienti dall'Oriente. Vidi ancora milioni di persone poste ai piedi della Madonna che si agitavano e litigavano fra loro con animo concitato e violento. Chiesi alla Mamma Celeste il significato di questa visione. Ella mi rispose:" figlio mio la visione che ti ho mostrato sta a simboleggiare che presto ci sarà una guerra tra i popoli. Voi, miei cari figli, non temete per tutto ciò che accadrà, continuate a recitare il Santo Rosario partecipando alla Santa messa quotidiana e così facendo salverete le vostre anime e quelle di molti sulla Terra. Vi ringrazio tutti per aver pregato con me  in questi quattordici giorni per meditare la Passione di mio figlio Gesù.  Vi amo tanto  e vi benedico. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:

Atti degli Apostoli 10, 2-42Era religioso e timorato di Dio con tutta la sua famiglia; faceva molte elemosine al popolo e pregava sempre Dio. 3Un giorno, verso le tre del pomeriggio, vide chiaramente in visione un angelo di Dio venirgli incontro e chiamarlo: «Cornelio!». 4Egli lo guardò e preso da timore disse: «Che c’è, Signore?». Gli rispose: «Le tue preghiere e le tue elemosine sono salite dinanzi a Dio ed egli si è ricordato di te. 

Messaggio del 25-02-2017

Durante la recita del Santo Rosario, rapito in spirito, vidi scendere verso di me una luce come una stella che piano piano prese forma di un essere umano. Aveva le braccia incrociate sul petto, poi, ha congiunto le mani e mostrandomi la corona del Santo Rosario, mi ha detto: “figlio mio,  non temere, sono l’angelo della pace”.  Poi ha aggiunto: figliolo, questo è l’inizio di un tempo di pace che vi porterà verso una nuova era dove non vi sarà più il male. Tuttavia, per ora, vi saranno ancora segni terrificanti nel cielo, e la terra continuerà a ribellarsi all’uomo; vi saranno ulteriori guerre tra popoli e la chiesa subirà gravi divisioni; la fede di molti vacillerà.Al termine della visione venne verso di me la Vergine Maria che mi disse: figlio mio, ringrazio te e tutti coloro che in questi quattordici giorni hanno pregato e meditato insieme con Me la Passione dolorosa di mio Figlio Gesù. Vi chiedo di continuare a pregare senza sosta, operando nel silenzio e nel nascondimento e sarò Io stessa ad accompagnarvi nel nuovo regno di pace e di amore. Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Poi  mi fu rivolta la parola del Signore

Matteo 2,1-11Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme e domandavano:2«Dov'è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo». 3All'udire queste parole, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme.4 Riuniti tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo, s'informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Messia. 5Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta:6E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero il più piccolo capoluogo di Giuda:
da te uscirà infatti un capo che pascerà il mio popolo, Israele.7Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire con esattezza da loro il tempo in cui era apparsa la stella 8e li inviò a Betlemme esortandoli: «Andate e informatevi accuratamente del bambino e, quando l'avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch'io venga ad adorarlo».9Udite le parole del re, essi partirono. Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino.10Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia.11Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e Mirra

Messaggio del 06-10-2015

Durante la recita del Santo Rosario, al quinto mistero doloroso, vidi  scendere dal cielo la Regina degli ultimi tempi che pregava il santo rosario con lo sguardo rivolto verso il sole. Voltandomi anch’io, intravidi al centro del sole il volto di un uomo con barba e capelli bianchi. Con un gesto delle mani la Vergine Maria mi invitò a guardare verso il basso e vidi uno scenario terrificante: tutto il pianeta era in guerra; uomini, donne e bambini di ogni razza  morivano a causa della fame e delle epidemie. Vidi inoltre tutta la terra sconvolta da terremoti, maremoti, eruzioni vulcaniche, e un'infinità di corpi senza vita in mezzo a fango e cumuli di macerie. Chiesi alla Mamma Celeste il significato della visione ed Ella mi rispose: figlio mio, aiutatemi con la preghiera del santo rosario a supplicare il Padre nostro, perché possa almeno alleviare le tante sofferenze che stanno scendendo sulla terra. Poi mi fu rivolta la Parola dal Signore. Osea 3,1-5

Messaggio del  2 Settembre 2014 

Durante il santo rosario, al quinto mistero doloroso, ebbi la seguente visione: vidi un cavallo rosso fuoco scendere dal cielo e colui che lo cavalcava aveva in mano un secchiello d’oro con aspersorio ed una spada. Riducendo la sua corsa si è fermato sul Vaticano ed ha versato sangue misto ad acqua cristallina. Riprendendo la corsa lentamente si è diretto verso la figura del Cristo posta al centro del Vaticano ed ha alzato la spada verso l’alto. Chiesi al Signore il significato della visione ed Egli mi rispose: figlio mio, la visione simboleggia che presto la Chiesa sarà lavata e purificata da ogni male. Poi mi fu rivolta la parola del Signore. Apocalisse 8,1-4

Messaggio del 25/02/2014

Cari figli vi amo tutti e vi benedico. Grazie per avermi fatto compagnia in questi quattordici giorni di preghiera per meditare la Passione di mio figlio Gesù. Figli miei, le tenebre ormai sono scese nel mondo e presto la terra non darà più frutti a causa dei peccati commessi dall’uomo. Molti vulcani si sveglieranno, vi sarà un grande silenzio che interromperà ogni comunicazione. Voi non temete per tutto quello che vedrete ma continuate a pregare il Santo Rosario tutti i giorni  confessandovi spesso e partecipando alla Santa Messa. Io rimarrò sempre al vostro fianco. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore.

Osea 3, 1-5.1 Il Signore mi disse ancora: «Va', ama una donna che è amata da un altro ed è adultera; come il Signore ama gli Israeliti ed essi si rivolgono ad altri dèi e amano le schiacciate d'uva».
2 Io me l'acquistai per quindici pezzi d'argento e una misura e mezza d'orzo  3e le dissi: «Per lunghi giorni starai calma con me; non ti prostituirai e non sarai di alcun uomo; così anch'io mi comporterò con te. 4 Poiché per lunghi giorni staranno gli Israeliti senza re e senza capo, senza sacrificio e senza stele, senza efod e senza terafim. 5 Poi torneranno gli Israeliti e cercheranno il Signore loro Dio, e Davide loro re e trepidi si volgeranno al Signore e ai suoi beni, alla fine dei giorni».

Apostasia e perdita di fede

Messaggio del 01-01-2013

Cari figli, Grazie per avermi fatto compagnia in questo incontro di preghiera del primo martedì del mese. Figli miei, questi sono i tempi della grande apostasia: vi sarà una grande perdita di fede in tutto il mondo come già profetizzata dai profeti della Sacra Scrittura.  I cristiani verranno perseguitati ovunque, ma molti di essi non crederanno più alla dottrina di mio figlio Gesù e si raffredderanno a causa degli scandali che vedranno attraverso i mezzi di comunicazione. Voi però non temete tutto questo, continuate a pregare il Santo Rosario  tutti i giorni, ed io vi proteggerò sotto il mio manto.Po mi fu rivolta del Signore.  Amos 4, 1-13

Messaggio del 20/08/2013

Durante la recita del Santo Rosario, al quinto mistero doloroso, vidi nostro Signore Gesù Cristo  brillare più delle stelle. Dalle Sue mani uscivano raggi di luce che si dirigevano verso l’alto. Chiesi alla Mamma Celeste il significato della visione ed Ella mi rispose: figlio mio, la visione simboleggia che mio figlio Gesù sta implorando  la misericordia divina per i troppi peccati commessi dall'umanità. A tutti i miei figli chiedo di continuare a pregare il Santo Rosario affinché, per i meriti di Gesù Cristo, scenda la misericordia di Dio su tutti i peccatori. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:Zaccaria 13 1-9

Messaggio del 06/08/2013

Durante la recita del Santo Rosario, al quinto mistero doloroso, vidi la Vergine degli ultimi tempi scendere verso di noi. Con la mano destra  mi invitò a guardare verso il cielo dal quale uscivano lampi, saette e tuoni che si abbattevano sul nostro pianeta portando ovunque distruzione e morte. Chiesi il significato della visione ed Ella mi rispose: “figlio mio la visione che ti ho mostrato simboleggia che, se l’umanità non si converte accostandosi a Dio, vi saranno castighi  come avvenne   ai tempi del diluvio universale e di Sodoma e Gomorra. Ma voi,  miei cari figli, non temete per tutto quello che deve accadere, pregate il santo rosario tutti i giorni e partecipate alla santa messa quotidiana  perché, grazie alle vostre preghiere molte anime si salveranno per dare inizio ad una nuova era. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore: Ezechiele 3,1-21

Messaggio del 25/02/2013

Durante la recita del Santo Rosario, al quinto mistero gaudioso, rapito in spirito vidi  il cielo aprirsi e da esso scendere un cavaliere vestito di bianco con una corona d’oro sul capo che montava  un cavallo bianco. Lo seguivano, vestiti da centurione, sette cavalieri che a loro volta erano seguiti da  milioni e milioni di cavalieri con arco, lancia e spada. Tutti insieme hanno attraversato la porta del Vaticano. Chiesi al Signore il significato della visione ed Egli mi rispose: figliolo, la visione che ti ho mostrato simboleggia che presto la Chiesa  sarà lavata e purificata da ogni peccato per dare inizio ad una nuova era. Voi non  temete e continuate a pregare il Santo Rosario  nei cenacoli di preghiere che vi sono stati affidati.  Poi mi fu rivolta la parola del Signore: Abacuc 3,1-17 

Apocalisse degli ultimi tempi

Messaggio del 07-08-2012

Durante il Santo Rosario, al quinto mistero doloroso, ebbi la seguente visione. Vidi il cielo aprirsi, in alto a sinistra vedevo terremoti,  maremoti e inondazioni che imperversavano su tutta la terra; in alto a destra lampi, tuoni e saette che raggiungevano il nostro pianeta creando fiumi di fuoco simili a lava incandescente che bruciavano ogni cosa;  in basso a sinistra una grande siccità, dove la terra arida non dava più frutti creando fame e morte ad ogni essere vivente; vidi infine, in basso a destra scene di guerra dove ci si distruggeva a vicenda con armi di ogni genere. Chiesi alla nostra Mamma Celeste il significato della terribile visione ed Ella mi rispose: figlio mio, presto si avvererà tutto quello che è stato scritto nel libro dell'Apocalisse perché  non sono state ascoltate le mie richieste di preghiere. Poi mi fu rivolta la Parola del Signore. Geremia 7,1-34

Messaggio del 05-06-2012

Cari figli vi amo tutti e vi benedico e vi ringrazio per aver pregato  per il Santo Padre. Figlioli continuate a pregare per  Papa Benedetto XVI e per tutti i sacerdoti ma  pregate soprattutto perché presto vi sarà un grande castigo per l’Italia e per il mondo intero e questo  perché non sono state ascoltate le mie richieste iniziate a Fatima. Voi figli miei, non temete, pregate il Santo Rosario e partecipate alla Santa Messa tutti i giorni perché non vi è più tempo.Poi mi fu rivolta la parola del Signore 

Atti 6-4-7. 

4Noi, invece, ci dedicheremo alla preghiera e al ministero della parola". 5Piacque questa proposta a tutto il gruppo ed elessero Stefano, uomo pieno di fede e di Spirito Santo, Filippo, Pròcoro, Nicànore, Timòne, Parmenàs e Nicola, un proselito di Antiòchia. 6Li presentarono quindi agli apostoli i quali, dopo aver pregato, imposero loro le mani. 7Intanto la parola di Dio si diffondeva e si moltiplicava grandemente il numero dei discepoli a Gerusalemme; anche un gran numero di sacerdoti aderiva alla fede.

Messaggio del 26-12-2011

Durante la celebrazione Eucaristica mi fu  rivolta la parola dal Signore: figlio mio ascolta bene quello che sto per dirti, non dimenticarlo, scrivilo e fà conoscere a tutto il mondo il contenuto di questo messaggio. Figliolo, al termine di questi sette anni di crisi economica (vedi messaggio del 22-02-2009), vi saranno  ancora sette anni di carestia accompagnati da epidemie e guerre tra popoli. Molti cristiani nel mondo intero verranno perseguitati a causa del mio nome. Voi non temete, ricordate le richieste fatte in questi ultimi anni da Mia Madre, pregate il Santo Rosario e rimanete nel silenzio. Matteo 24,1-9.1

Messaggio del 25-02-2010

Cari figli, Grazie per avermi fatto compagnia in questi quattordici giorni di preghiera. Figli miei questi sono i tempi della grande tribolazione perché non sono state ascoltate le mie richieste iniziate a Fatima; ora non posso più fermare il braccio di mio figlio Gesù. In questo secolo tutto cambierà: vedrete una nuova era, un nuovo mondo, dove non vi sarà più il male. Voi non temete, pregate tutti i giorni il santo rosario accompagnato dalla Santa Messa; pregate in modo particolare per i sacerdoti perché grazie alle vostre preghiere molti di essi si salveranno. Vi benedico tutti nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore: Geremia 6,1-8

Messaggio del 06/04/2010 

Cari figli, presto vi sarà un cambiamento all'interno della Chiesa: molti scandali verranno allo scoperto e, a causa di ciò, il Santo Padre sarà perseguitato da molte Nazioni. Pregate per il Santo Padre, perché grazie alle vostre preghiere egli  si rialzerà  e porterà  la Chiesa e il popolo di Dio alla salvezza. Poi mi fu rivolta la parola del Signore: Atti degli Apostoli 7-6-10

Messaggio del 13-05-2010

Cari figli, grazie per essere venuti così numerosi a questo incontro mariano. Figli miei prediletti,  questo è il tempo per una nuova evangelizzazione. Pregate il Santo Padre e non temete per  tutto quello che vedrete e sentirete nel mondo intero, perché Io, la vostra Mamma Celeste , vi coprirò sotto il mio manto e vi proteggerò dalle potenze delle tenebre. Vi benedico nel nome delle Santissima Trinità.

Messaggio del 20-04-2010

Durante la recita del Santo Rosario ebbi la seguente visione: vidi Papa Benedetto XVI che pregava in ginocchio e versava copiose lacrime sulla tomba di San Pietro; vidi inoltre la Vergine degli ultimi tempi con il Santo Rosario tra le mani, che  gli accarezzava il viso. Ella si voltò e mi disse: caro figlio, desidero che offriate la recita del Santo Rosario quotidiano del mese di maggio per il Santo Padre, perché  grazie alle vostre preghiere egli rialzerà la Cattedra di Pietro. Vi  amo tutti e vi benedico. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:

Atti degli Apostoli 15, 6 -18 6,Allora si riunirono gli apostoli e gli anziani per esaminare questo problema. 7Dopo lunga discussione, Pietro si alzò e disse:"Fratelli, voi sapete che già da molto tempo Dio ha fatto una scelta fra voi, perché i pagani ascoltassero per bocca mia la parola del vangelo e venissero alla fede. 8E Dio, che conosce i cuori, ha reso testimonianza in loro favore concedendo anche a loro lo Spirito Santo, come a noi; 9e non ha fatto nessuna discriminazione tra noi e loro, purificandone i cuori con la fede. 10Or dunque, perché continuate a tentare Dio, imponendo sul collo dei discepoli un giogo che né i nostri padri, né noi siamo stati in grado di portare? 11Noi crediamo che per la grazia del Signore Gesù siamo salvati e nello stesso modo anche loro".12Tutta l'assemblea tacque e stettero ad ascoltare Bàrnaba e Paolo che riferivano quanti miracoli e prodigi Dio aveva compiuto tra i pagani per mezzo loro.13Quand'essi ebbero finito di parlare, Giacomo aggiunse: 14"Fratelli, ascoltatemi. Simone ha riferito come fin da principio Dio ha voluto scegliere tra i pagani un popolo per consacrarlo al suo nome. 15Con questo si accordano le parole dei profeti, come sta scritto:16Dopo queste cose ritornerò e riedificherò la tenda di
Davide che era caduta; ne riparerò le rovine e la rialzerò,
17perché anche gli altri uomini cerchino il Signore
e tutte le genti sulle quali è stato invocato il mio nome,
18dice il Signore che fa queste cose da lui conosciute
dall'eternità.

Messaggio del 06/04/2010

Cari figli vi amo tutti e vi benedico. Figli miei, presto vi sarà un cambiamento all'interno della Chiesa: molti scandali verranno allo scoperto e, a causa di ciò, il Santo Padre sarà perseguitato da molte Nazioni. Pregate per il Santo Padre, perché grazie alle vostre preghiere egli  porterà  la Chiesa e il popolo di Dio alla salvezza. Poi mi fu rivolta la parola del Signore: Atti degli Apostoli 7, 6-10

6Poi Dio parlò così: La discendenza di Abramo sarà pellegrina in terra straniera, tenuta in schiavitù e oppressione per quattrocento anni. 7Ma del popolo di cui saranno schiavi io farò giustizia, disse Dio: dopo potranno uscire e mi adoreranno in questo luogo. 8E gli diede l'alleanza della circoncisione. E così Abramo generò Isacco e lo circoncise l'ottavo giorno e Isacco generò Giacobbe e Giacobbe i dodici patriarchi. 9Ma i patriarchi, gelosi di Giuseppe, lo vendettero schiavo in Egitto. Dio però era con lui 10e lo liberò da tutte le sue afflizioni e gli diede grazia e saggezza davanti al faraone re d'Egitto, il quale lo nominò amministratore dell'Egitto e di tutta la sua casa.

Messaggio del 16/03/2010

Durante la recita del Santo Rosario in visione vidi la Vergine degli ultimi tempi sul mare in tempesta. Aveva fra le mani giunte il Santo Rosario. Ella mi disse:  vi amo tutti e vi benedico! Pregate, pregate, pregate il Santo Rosario per la salvezza del mondo intero. Chiesi al Signore il significato della visione, ed Egli mi rispose: “figlio mio, la visione simboleggia che il mondo intero è agitato come le acque del mare; vi saranno terremoti,  maremoti e inondazioni in vari luoghi della terra. Molte Nazioni verranno colpite  a causa dei troppi peccati commessi. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:

Amos 3, 1-10

1 Ascoltate questa parola
che il Signore ha detto riguardo a voi,
Israeliti,
e riguardo a tutta la stirpe
che ho fatto uscire dall'Egitto:
2 «Soltanto voi ho eletto
tra tutte le stirpi della terra;
perciò io vi farò scontare
tutte le vostre iniquità».
3 Camminano forse due uomini insieme
senza essersi messi d'accordo?
4 Ruggisce forse il leone nella foresta,
se non ha qualche preda?
Il leoncello manda un grido dalla sua tana
se non ha preso nulla?
5 Cade forse l'uccello a terra,
se non gli è stata tesa un'insidia?
Scatta forse la tagliola dal suolo,
se non ha preso qualche cosa?
6 Risuona forse la tromba nella città,
senza che il popolo si metta in allarme?
Avviene forse nella città una sventura,
che non sia causata dal Signore?
7 In verità, il Signore non fa cosa alcuna
senza aver rivelato il suo consiglio
ai suoi servitori, i profeti.
8 Ruggisce il leone:
chi mai non trema?
Il Signore Dio ha parlato:
chi può non profetare?
9 Fatelo udire nei palazzi di Asdòd
e nei palazzi del paese d'Egitto e dite:
Adunatevi sui monti di Samaria
e osservate quanti disordini sono in essa,
e quali violenze sono nel suo seno.
10 Non sanno agire con rettitudine,
dice il Signore,
violenza e rapina accumulano nei loro palazzi.

Messaggio del 20/10/2009

Cari figli vi amo tutti e vi benedico. Figli miei presto vi sarà un cambiamento all’interno della Chiesa. Pregate per il Santo Padre, per i Vescovi e i Sacerdoti e siate misericordiosi e pazienti con tutti ad imitazione di mio figlio Gesù. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore:Marco 12, 10-12

10Non avete forse letto questa Scrittura:La pietra che i costruttori hanno scartata è diventata testata d'angolo;
11dal Signore è stato fatto questo ed è mirabile agli occhi nostri"?

12Allora cercarono di catturarlo, ma ebbero paura della folla; avevano capito infatti che aveva detto quella parabola contro di loro. E, lasciatolo, se ne andarono.

Messaggio del 26-09-2009

Durante la celebrazione Eucaristica vidi una luce scendere sul celebrante. Al centro vi era la Vergine Santa, alla Sua destra San Michele Arcangelo e alla Sua sinistra San Giuseppe. La Vergine Santa mi disse: “Figlio mio, Noi rappresentiamo la Santa Madre Chiesa per la salvezza delle anime”. Poi aggiunse: “Figli miei prediletti, aiutiamo il Santo Padre con la preghiera, affinché  al termine della Santa Messa vengano  recitate  le preghiere a S. Michele Arcangelo e a San Giuseppe per preparare le anime alla seconda venuta di mio Figlio Gesù". Vi amo tutti e vi benedico. Poi mi fu rivolta  la parola del Signore:

Luca  8, 9-18“9.I suoi discepoli lo interrogarono sul significato della parabola. 10Ed egli disse: "A voi è dato conoscere i misteri del regno di Dio, ma agli altri solo in parabole, perché

vedendo non vedano
e udendo non intendano
.

11Il significato della parabola è questo: Il seme è la parola di Dio. 12I semi caduti lungo la strada sono coloro che l'hanno ascoltata, ma poi viene il diavolo e porta via la parola dai loro cuori, perché non credano e così siano salvati. 13Quelli sulla pietra sono coloro che, quando ascoltano, accolgono con gioia la parola, ma non hanno radice; credono per un certo tempo, ma nell'ora della tentazione vengono meno. 14Il seme caduto in mezzo alle spine sono coloro che, dopo aver ascoltato, strada facendo si lasciano sopraffare dalle preoccupazioni, dalla ricchezza e dai piaceri della vita e non giungono a maturazione. 15Il seme caduto sulla terra buona sono coloro che, dopo aver ascoltato la parola con cuore buono e perfetto, la custodiscono e producono frutto con la loro perseveranza.

16Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la pone sotto un letto; la pone invece su un lampadario, perché chi entra veda la luce. 17Non c'è nulla di nascosto che non debba essere manifestato, nulla di segreto che non debba essere conosciuto e venire in piena luce. 18Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha sarà dato, ma a chi non ha sarà tolto anche ciò che crede di avere".

Messaggio del 18/08/2009

Durante la recita del Santo Rosario vidi la Vergine degli ultimi tempi venire verso di me. Aveva nella mano destra la Corona del Santo Rosario e stringeva al petto con il braccio sinistro un agnellino tutto bianco che mi guardava dolcemente. Chiesi alla Vergine Santa il significato della visione, ed Ella così rispose: “figlio mio, la visione sta a significare che presto mio figlio Gesù ritornerà per separare i buoi dai capri. L’agnello che hai visto sul mio braccio è simbolo che dovete essere senza macchia, altrimenti non potrete entrare nel Nuovo Regno preparato per voi dai vostri Padri. Pregate il Santo Rosario tutti i giorni e purificatevi da ogni peccato. Io stessa vi condurrò nel nuovo Regno dove vi saranno nuovi cieli e nuove terre.” Poi mi fu rivolta la parola del Signore: Isaia 14,12-32 

Messaggio del 22/02/2009

Cari figli, vi saranno sette anni di crisi economica in tutto il mondo. In questi sette anni di afflizione vi sarà una grande lotta per la sopravvivenza. Miei cari figli prediletti, non temete, pregate tutti i giorni il Santo Rosario partecipando alla Santa Messa quotidiana, perché solo in questo modo supererete questo difficile momento. Trascorsi questi sette anni vi sarà una lenta ripresa economica che vi accompagnerà verso una nuova era. Vi benedico tutti. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore: Lamentazioni 1, 8-12

8Gerusalemme ha peccato gravemente, per questo è divenuta un panno immondo; quanti la onoravano la disprezzano, perché hanno visto la sua nudità; anch'essa sospira e si volge indietro.
9La sua sozzura è nei lembi della sua veste, non pensava alla sua fine; essa è caduta in modo sorprendente e ora nessuno la consola. "Guarda, Signore, la mia miseria, perché il nemico ne trionfa".
10L'avversario ha steso la mano su tutte le sue cose più preziose; essa infatti ha visto i pagani penetrare nel suo santuario, coloro ai quali avevi proibito di entrare nella tua assemblea.
11Tutto il suo popolo sospira in cerca di pane; danno gli oggetti più preziosi in cambio di cibo, per sostenersi in vita. "Osserva, Signore, e considera come sono disprezzata!
12Voi tutti che passate per la via, considerate e osservate se c'è un dolore simile al mio dolore, al dolore che ora mi tormenta, e con cui il Signore mi ha punito nel giorno della sua ira ardente.

Messaggio del 04-12-2007

Cari figli, vi amo tutti e vi benedico. Figli miei sono molto triste e addolorata per i troppi peccati che si commettono nel mondo intero. Mio figlio Gesù sta piangendo lacrime di sangue per le troppe offese arrecategli. Satana si è scatenato  ancora di più alimentando scandali, guerre e distruzione di massa.  Anche all’interno della Chiesa vi saranno molti  scandali che causeranno una grande perdita della fede . Il Santo Padre verrà perseguitato da molte Nazioni che gli chiuderanno persino le frontiere. Pregate, pregate, pregate, per i sacerdoti e tutto il clero. Recitate il Santo Rosario tutti i giorni e partecipate alla Santa Messa. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:Genesi 6, 9-13

Questa è la storia di Noè. Noè era uomo giusto e integro tra i suoi contemporanei e camminava con Dio. 10Noè generò tre figli: Sem, Cam, e Iafet. 11Ma la terra era corrotta davanti a Dio e piena di violenza. 12Dio guardò la terra ed ecco essa era corrotta, perché ogni uomo aveva pervertito la sua condotta sulla terra.13Allora Dio disse a Noè: "È venuta per me la fine di ogni uomo, perché la terra, per causa loro, è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme con la terra.

Messaggio del 06/02/2007

Figli miei sono molto triste e angosciata per quello che sta avvenendo  nel mondo intero. Presto l'umanità subirà un grande castigo a causa dei troppi peccati commessi dall'uomo; vi saranno cambiamenti climatici molto più in fretta di quanto prevede  la scienza con  gravissime conseguenze per l'intero pianeta. Voi, figli miei, non temete, pregate tutti i giorni il Santo Rosario perché esso  vi proteggerà da ogni male. Poi mi fu rivolta la parola del Signore:

 Geremia - Capitolo 8 1"In quel tempo - oracolo del Signore - si estrarranno dai loro sepolcri le ossa dei re di Giuda, le ossa dei suoi capi, dei sacerdoti, dei profeti e degli abitanti di Gerusalemme. 2Esse saranno sparse in onore del sole, della luna e di tutta la milizia del cielo che essi amarono, servirono, seguirono, consultarono e adorarono. Non saranno più raccolte né sepolte, ma rimarranno come letame sulla terra. 3Allora la morte sarà preferibile alla vita per tutti quelli che resteranno di questa razza malvagia in ogni luogo, dove li avrò dispersi". Oracolo del Signore degli eserciti.

4Tu dirai loro: "Così dice il Signore:
Forse chi cade non si rialza
e chi perde la strada non torna indietro?
5Perché allora questo popolo
si ribella con continua ribellione?
Persistono nella malafede,
rifiutano di convertirsi.
6Ho fatto attenzione e ho ascoltato;
essi non parlano come dovrebbero.
Nessuno si pente della sua malizia,
dicendo: Che ho fatto?
Ognuno segue senza voltarsi la sua corsa
come un cavallo che si lanci nella battaglia.
7Anche la cicogna nel cielo
conosce i suoi tempi;
la tortora, la rondinella e la gru
osservano la data del loro ritorno;
il mio popolo, invece, non conosce
il comando del Signore.

8Come potete dire: Noi siamo saggi,
la legge del Signore è con noi?
A menzogna l'ha ridotta
la penna menzognera degli scribi!
9I saggi saranno confusi,
sconcertati e presi come in un laccio.
Essi hanno rigettato la parola del Signore,
quale sapienza possono avere?

10Per questo darò le loro donne ad altri,
i loro campi ai conquistatori,
perché, dal piccolo al grande,
tutti commettono frode;
dal profeta al sacerdote,
tutti praticano la menzogna.
11Essi curano la ferita del mio popolo
ma solo alla leggera, dicendo: Bene, bene!
ma bene non va.
12Dovrebbero vergognarsi dei loro atti abominevoli,
ma non si vergognano affatto,
non sanno neppure arrossire.
Per questo cadranno con le altre vittime,
nell'ora del castigo saranno prostrati" dice il Signore.

13"Li mieto e li anniento,
dice il Signore,
non c'è più uva nella vigna
né frutti sui fichi;
anche le foglie son avvizzite.
Ho procurato per loro degli invasori".
14"Perché ce ne stiamo seduti?
Riunitevi, entriamo nelle fortezze
e moriamo in esse,
poiché il Signore nostro Dio ci fa perire.
Egli ci fa bere acque avvelenate,
perché abbiamo peccato contro di lui.
15Aspettavamo la pace, ma non c'è alcun bene;
l'ora della salvezza, ed ecco il terrore".
16Da Dan si sente
lo sbuffare dei suoi cavalli;
al rumore dei nitriti dei suoi destrieri
trema tutta la terra.
Vengono e divorano il paese e quanto in esso si trova,
la città e i suoi abitanti.
17"Ecco, io sto per mandarvi
serpenti velenosi
contro i quali non esiste incantesimo,
ed essi vi morderanno"
dice il Signore.

18Cercai di rasserenarmi, superando il mio dolore,
ma il mio cuore vien meno.
19Ecco odo le grida della figlia del mio popolo
da una terra lunga e larga:
"Forse il Signore non si trova in Sion,
il suo re non vi abita più?".
Perché mi hanno provocato all'ira con i loro idoli
e con queste nullità straniere?
20È passata la stagione della messe, è finita l'estate
e noi non siamo stati soccorsi.
21Per la ferita della figlia del mio popolo sono affranto,
sono costernato, l'orrore mi ha preso.
22Non v'è forse balsamo in Gàlaad?
Non c'è più nessun medico?
Perché non si cicatrizza
la ferita della figlia del mio popolo?
23Chi farà del mio capo una fonte di acqua,
dei miei occhi una sorgente di lacrime,
perché pianga giorno e notte
gli uccisi della figlia del mio popolo?

Messaggio del 17-01-2006

Cari figli prediletti questi sono i tempi della grande Apostasia predetti dalla Sacra scrittura. Satana si scatenerà portando, fino ai più alti vertici della Chiesa universale, divisione e perdita della fede. I cristiani di tutto il mondo verranno perseguitati. Voi, però, non temete per ciò che vedrete e sentirete. Convertitevi e confessate al più presto i vostri peccati perché dopo non vi sarà più tempo. Pregate tutti i giorni il Santo Rosario e partecipate alla Santa comunione. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore. Atti 3, 18-26

Messaggio del 31/12/2004

Durante la celebrazione Eucaristica, al momento della Comunione, mentre pregavo, mi fu rivolta la parola da Nostro Signore Gesù Cristo: figlio mio, non temere per tutto quello che state vedendo attraverso i mezzi di comunicazione. Questo è solo l'inizio dei vostri dolori. Presto, molto presto, uno dei sette Angeli che stanno al mio cospetto, verserà la prima coppa sul mondo intero. Vi saranno epidemie, carestie, maremoti e terremoti in vari luoghi del vostro pianeta con conseguenti cambiamenti climatici. Vi sarà una grave inflazione economica a livello mondiale. Voi non temete tutte queste cose, pregate il Santo Rosario e partecipate alla Santa Messa quotidiana. Ti benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Poi mi fu rivolta la parola dal Signore. Matteo 24,4-14

 

HOME-PAGE

Contatore per siti