Prega il Santo Rosario on-line

la Madonna di Capua

Messaggi della Madonna di Capua

I seguenti messaggi vengono dati periodicamente ad una madre di famiglia due volte al mese (secondo e quarto mercoledì) dalla Regina degli ultimi tempi.

Messaggi del 2002
Messaggi del 2003
Messaggi del 2005
Messaggi del 2006
Messaggi del 2007
Messaggi del 2008
Messaggi del 2009
Messaggi del 2010

Messaggio del 24-08-2011

Figli miei, vi parlo come sempre, ma è Gesù che vi parla per bocca mia, per chiamare all’appello almeno coloro che, grazie ai Sacramenti,  avevano deciso di vivere la loro esistenza sulle Sue orme e non l’hanno fatto. Figli miei, leggendo questo messaggio, che è l’ultimo in ordine di tempo, vi prego, in qualunque luogo vi trovate, qualunque sia la condizione che state vivendo, di iniziare un nuovo cammino, sia per purificarvi interiormente che per agire in modo diverso, perché conta molto, da questo momento in poi, la testimonianza che darete come apostoli di Cristo a cui tutti siete chiamati. Voi siete i miei figli ed io tutti vi amo, ma voi dovete almeno tentare di rispondere al mio amore materno prima che sia troppo tardi.Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Aggeo 1, 1-8

1 Il secondo anno del re Dario, il primo giorno del sesto mese, la parola del SIGNORE fu rivolta, per mezzo del profeta Aggeo, a Zorobabele, figlio di Sealtiel, governatore di Giuda, e a Giosuè, figlio di Iosadac, sommo sacerdote, in questi termini:
2 Così parla il SIGNORE degli eserciti: «Questo popolo dice: "Non è ancora venuto il tempo in cui si deve ricostruire la casa del SIGNORE"». 3 Per questo la parola del SIGNORE fu rivolta loro per mezzo del profeta Aggeo, in questi termini:
4 «Vi sembra questo il momento di abitare nelle vostre case ben rivestite di legno,
mentre questo tempio è in rovina?»
5 Ora così parla il SIGNORE degli eserciti:
«Riflettete bene sulla vostra condotta!
6 Avete seminato molto e avete raccolto poco;
voi mangiate, ma senza saziarvi;
bevete, ma senza soddisfare la vostra sete;
vi vestite, ma non c'è chi si riscaldi;
chi guadagna un salario mette il suo salario in una borsa bucata».
7 Così parla il SIGNORE degli eserciti:
«Riflettete bene sulla vostra condotta!
8 Salite nella regione montuosa, portate del legname
e ricostruite la casa:
io me ne compiacerò e sarò glorificato»,
dice il SIGNORE.

Messaggio del 10-08-2011

Figli miei, sono a voi per ricordarvi  che pronunciate la parola amore con molta semplicità mentre essa ha un significato profondo che rispecchia il modo di vivere e di donarsi a Dio e agli altri. Troppe cose vengono fatte solo per abitudine ma non per scelta convinta. Tutto è diventato superficiale e poco sensato. Vi prego figli miei, leggete meglio nei vostri cuori, e vi troverete qualcosa di più profondo come la rinuncia, l’abnegazione, la solidarietà, il confronto, la misura di tutte le cose, per divenire persone sagge, equilibrate, pronte anche al sacrificio per il proprio ideale, se questo corrisponde alla morale e alla volontà di Dio. Riprendete la corona del santo rosario tra le mani come si usava un tempo, e fate riecheggiare nella vostra casa il suono dolce e soave della preghiera fatta con il cuore, perché molti di voi pregano solo con le labbra e senza gioia. Vi amo figli miei e vi dico queste cose perché so che con un piccolo sforzo riuscirete anche ad attraversare la porta stretta delle cattive abitudini e diverrete nuove creature di Dio. Vi benedico nel nome della Santissima Trinità.

Geremia 27, 16-18

 16 Ai sacerdoti e a tutto questo popolo ho detto: «Dice il Signore: Non ascoltate le parole dei vostri profeti che vi predicono che gli arredi del tempio del Signore saranno subito riportati da Babilonia, perché essi vi predicono menzogne. 17 Non ascoltateli! Siate piuttosto soggetti al re di Babilonia e conserverete la vita. Perché questa città dovrebbe esser ridotta in una desolazione? 18 Se quelli sono veri profeti e se la parola del Signore è con essi, intercedano dunque presso il Signore degli eserciti perché gli arredi rimasti nel tempio del Signore e nella casa del re di Giuda e a Gerusalemme non vadano a Babilonia».

Messaggio del 27-07-2011

Figli miei sono a voi per farvi comprendere che siete sempre avvolti dall’amore di Dio e dal mio. L’amore è per tutte le creature create, sagge o peccatrici. Questa uguaglianza dinanzi a Dio vi deve incoraggiare ad incamminarvi verso di Lui per essere salvati. Dio è infinitamente buono e nonostante siate nel male,  vi sottrae agli  abissi, nei quali affondate, lontani dalla grazia e dai sacramenti. Abbiate cura della vostra anima perché il fine della creazione è la conquista del Paradiso, cioè la terra promessa,  che Gesù vi ha acquistato  con la morte in croce. Vi amo figli miei e desidero che ciascuno venga a me nel pentimento per essere portato fino al cuore dell’amore perfetto di Cristo, il quale attende solo un piccolo gesto per attirarvi a Lui. Vi benedico nel nome della Santissima Trinità.

Marco 10, 1-9

1 Partito di là, si recò nel territorio della Giudea e oltre il Giordano. La folla accorse di nuovo a lui e di nuovo egli l'ammaestrava, come era solito fare. 2 E avvicinatisi dei farisei, per metterlo alla prova, gli domandarono: «È lecito ad un marito ripudiare la propria moglie?». 3 Ma egli rispose loro: «Che cosa vi ha ordinato Mosè?». 4 Dissero: «Mosè ha permesso di scrivere un atto di ripudio e di rimandarla». 5 Gesù disse loro: «Per la durezza del vostro cuore egli scrisse per voi questa norma. 6 Ma all'inizio della creazione Dio li creò maschio e femmina; 7 per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e i due saranno una carne sola. 8 Sicché non sono più due, ma una sola carne. 9 L'uomo dunque non separi ciò che Dio ha congiunto».

Messaggio del 13-07-2011

Figli miei, sono a voi per ricordarvi che potete invocare ancora la misericordia di Dio capace di cancellare ogni peccato. Se vi pentirete, se vi incamminerete nella strada della giustizia, troverete un Padre in cielo pronto ad ascoltare e a commuoversi.Vi prego, accostatevi ai sacramenti, congiungete le vostre mani e chiedete perdono per tutti gli errori commessi finora ed io vi prometto l’aiuto per divenire persone nuove, capaci di accogliere la parola di Dio nei vostri cuori. Molti ignorano i principi più semplici che fanno dei cristiani creature di Cristo, e vivendo nel buio vi perdete le esperienze più belle e luminose, riservate a coloro che conoscono i comandamenti e li mettono in pratica con gioia. Vi esorto, figli miei, ad ascoltare la mia voce, a trovare il coraggio di fare un passo indietro oggi stesso, e troverete l’amore di un Padre  pronto ad accogliervi fra le sue braccia.Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo

Siracide 51, 13-38

13 Quando ero ancora giovane, prima di viaggiare,
ricercai assiduamente la sapienza nella preghiera.
14 Davanti al santuario pregando la domandavo,
e sino alla fine la ricercherò.
15 Del suo fiorire, come uva vicina a maturare,
il mio cuore si rallegrò.
Il mio piede si incamminò per la via retta;
dalla giovinezza ho seguito le sue orme.
16 Chinai un poco l'orecchio per riceverla;
vi trovai un insegnamento abbondante.
17 Con essa feci progresso;
renderò gloria a chi mi ha concesso la sapienza.
18 Sì, ho deciso di metterla in pratica;
sono stato zelante nel bene, non resterò confuso.
19 La mia anima si è allenata in essa;
fui diligente nel praticare la legge.
Ho steso le mani verso l'alto;
ho deplorato che la si ignori.
20 A lei rivolsi il mio desiderio,
e la trovai nella purezza.
In essa acquistai senno fin da principio;
per questo non la abbandonerò.
21 Le mie viscere si commossero nel ricercarla;
per questo ottenni il suo prezioso acquisto.
22 Il Signore mi ha dato in ricompensa una lingua,
con cui lo loderò.
23 Avvicinatevi, voi che siete senza istruzione,
prendete dimora nella mia scuola.
24 Fino a quando volete rimanerne privi,
mentre la vostra anima ne è tanto assetata?
25 Ho aperto la bocca e ho parlato:
«Acquistatela senza denaro.
26 Sottoponete il collo al suo giogo,
accogliete l'istruzione.
Essa è vicina e si può trovare.
27 Vedete con gli occhi che poco mi faticai,
e vi trovai per me una grande pace.
28 Acquistate anche l'istruzione con molto denaro;
con essa otterrete molto oro.
29 Si diletti l'anima vostra della misericordia del
Signore;
non vogliate vergognarvi di lodarlo.
30 Compite la vostra opera prima del tempo
ed egli a suo tempo vi ricompenserà».

Messaggio del 29-06-2011

Figli miei, sono a voi per aiutarvi a perseverare nella fede. Siete talmente confusi che anche coloro che pensano di avere ottenuto la conversione non seguono le linee di salvezza che Gesù ha dettato nel vangelo. Fate presto a prendere la giusta direzione e fate in modo che i vostri cuori siano completamente di Dio. Dovete essere assidui nella preghiera e partecipare alla Santa Messa con più consapevolezza perché l’offerta del vostro sacrificio personale a Dio sia perfetta. Lo so che per molti la vita non è facile, ma le lagnanze continue per lo stato che vivete vanificano i vostri sacrifici. Sopportate le croci che portate affidandovi all’aiuto dello Spirito Santo che vi ispira e vi sostiene per superare le difficoltà. Io vi sono accanto perché tutto ciò che seminate nel dolore e nelle rinunce non vada perduto e il Signore ne abbia conto quando vi presenterete a Lui nell’ultimo giorno. Vi amo figli miei e  vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Isaia 30, 1-5

1 Guai a voi, figli ribelli
- oracolo del Signore -
che fate progetti da me non suggeriti,
vi legate con alleanze che io non ho ispirate
così da aggiungere peccato a peccato.
2 Siete partiti per scendere in Egitto
senza consultarmi,
per mettervi sotto la protezione del faraone
e per ripararvi all'ombra dell'Egitto.
3 La protezione del faraone sarà la vostra vergogna
e il riparo all'ombra dell'Egitto la vostra confusione.
4 Quando i suoi capi saranno giunti a Tanis
e i messaggeri avranno raggiunto Canès,
5 tutti saran delusi di un popolo che non gioverà loro,
che non porterà né aiuto né vantaggio
ma solo confusione e ignominia.

Messaggio del 15-06-2011

Figli miei sono a voi per aiutarvi a comprendere che tutto ciò che oggi state seminando su questa terra, diventerà domani il raccolto del cielo, quando tutto sarà posto sulla bilancia del bene e del male. Molti di voi dicono di amare Dio ma hanno una fede tiepida e povera. E’ tempo di fortificarvi soprattutto nella preghiera che vi deve avvicinare a Dio totalmente per conoscere i suoi pensieri e le sue vie. Se questo non avviene, vi mancherà il discernimento, e cadrete nel peccato senza accorgervene. Unitevi per pregare, e fatelo non solo per voi stessi, ma per aiutare i vostri fratelli, soprattutto i peccatori, i quali arrecano al mio cuore di madre tanto dolore. Vi prego figli miei, aiutatemi a difenderli dal male, che si sta adoperando astutamente perché meritino l’inferno e quindi la perdizione eterna. Per questo il mio cuore soffre e trema, ma vi dico che anche una sola Ave Maria detta bene può salvare un’anima.Vi amo figli miei e vi benedico nel nome della Santissima Trinità

Marco 10, 28-31

28 Pietro allora gli disse: «Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito». 29 Gesù gli rispose: «In verità vi dico: non c'è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi a causa mia e a causa del vangelo, 30 che non riceva già al presente cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e nel futuro la vita eterna. 31 E molti dei primi saranno ultimi e gli ultimi i primi».

Messaggio del 25-05-2011

Figli miei, sono a voi per ricordarvi che siete tutti su questa terra per realizzare il pensiero di Dio Padre che vi ha creati perché abbiate la vita eterna in Lui. Molti di voi sciupano questo pensiero vivendo solo per compiacere se stessi  andando alla ricerca di un bene  che non sempre soddisfa e rende liberi. Il mio cuore di mamma mi spinge a prendervi per mano perché  comprendiate il senso della vostra esistenza. Tutto ciò che fate senza Dio non ha valore e non serve per l’incontro finale con Lui che tutti farete a conclusione di questa vita. Cercate ora un tempo per riflettere sulla necessità di progettare il vostro futuro con Gesù. Accostatevi a Lui entrando silenziosamente nella Sua casa dove troverete che vi aspetta per mettere in pace i vostri cuori che per ora vivono solo una pace apparente, che non viene dall’alto da dove discende ogni grazia e ogni benedizione. Vi amo figli miei e desidero aiutarvi perché tutti possiate essere salvi.

Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Ezechiele 36, 24-27

 24 Vi prenderò dalle genti, vi radunerò da ogni terra e vi condurrò sul vostro suolo. 25 Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati; io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i vostri idoli; 26 vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne. 27 Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò vivere secondo i miei statuti e vi farò osservare e mettere in pratica le mie leggi.

Messaggio dell’11-05-2011

Figli miei sono a voi per chiamarvi a raccolta perché ascoltiate la mia voce materna. Venite a me, ascoltatemi lasciando le faccende che assorbono ogni momento della vostra giornata perché state rischiando di vivere una vita inutile in quanto il vostro sguardo è rivolto solo alle cose della terra. Vi ricordo che Dio vi ha creati e voi siete suoi figli e il vostro cammino lo dovete fare sostenuti dallo Spirito Santo. Per questo vi chiedo di abbandonarvi al Signore Gesù di cercarlo e di adorarlo in tutte le chiese perché Egli è vivo e vero nel Santissimo Sacramento. Le chiese sono deserte, oggi tutto quello che fate non ha senso e le strade che percorrete non solo non sono giuste ma non sono sicure. Vivete anche per la vostra parte spirituale che vi eleva da questa terra e vi mette in comunione con Dio. Accostatevi ai sacramenti e fatelo al più presto pensando al vostro passato e confidando nella infinita misericordia di Dio che aspetta solo un piccolo gesto con il quale scegliete di tornare a Lui.

Vi amo figli miei e vi benedico nel nome della Santissima Trinità.

Sofonia 1, 4-9

4 Stenderò la mano su Giuda
e su tutti gli abitanti di Gerusalemme;
sterminerò da questo luogo gli avanzi di Baal
e il nome stesso dei suoi falsi sacerdoti;
5 quelli che sui tetti si prostrano
davanti alla milizia celeste
e quelli che si prostrano davanti al Signore,
e poi giurano per Milcom;
6 quelli che si allontanano dal seguire il Signore,
che non lo cercano, né si curano di lui.
7 Silenzio, alla presenza del Signore Dio,
perché il giorno del Signore è vicino,
perché il Signore ha preparato un sacrificio,
ha mandato a chiamare i suoi invitati.
8 Nel giorno del sacrificio del Signore,
io punirò i prìncipi e i figli di re
e quanti vestono alla moda straniera;
9 punirò in quel giorno chiunque salta la soglia,
chi riempie di rapine e di frodi
il palazzo del suo padrone.

Messaggio del 27-04-2011

Figli miei, sono a voi per annunciarvi con gioia che Gesù ha vinto la morte per sempre e vi ha aperto le porte del Paradiso per incontrare Dio che vi ha creati e che desidera che ciascun figlio si salvi. Questo amore vi rende liberi di percorrere le strade che portano a Lui e che Gesù vi ha indicato con la sua permanenza sulla terra dove ha inaugurato il Nuovo Regno fatto di amore e di pace per tutti coloro che lo seguono. L'inizio di questa vita nuova è nel vostro battesimo ma è necessario che posiate il capo sul cuore di Gesù per ascoltare la sua voce e i suoi insegnamenti come fece il piccolo Giovanni. Gesù è risorto per voi e seguire le sue orme significa conoscere ogni suo passo per non sbagliare strada. Questa è la speranza che deve far di voi delle persone nuove, in grado di scegliere di stare nel giusto per meritare il posto accanto a Dio che è per la vita eterna. Io sono con voi perché questo progetto d'amore si realizzi pienamente. Vi amo figli miei e vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Aggeo 2, 1-9

1 Il ventuno del settimo mese, questa parola del Signore fu rivelata per mezzo del profeta Aggeo: 2 Su, parla a Zorobabele figlio di Sealtièl, governatore della Giudea, a Giosuè figlio di Iozedàk, sommo sacerdote, e a tutto il resto del popolo: 3 Chi di voi è ancora in vita che abbia visto questa casa nel suo primitivo splendore? Ma ora in quali condizioni voi la vedete? In confronto a quella, non è forse ridotta a un nulla ai vostri occhi? 4 Ora, coraggio, Zorobabele - oracolo del Signore - coraggio, Giosuè figlio di Iozedàk, sommo sacerdote; coraggio, popolo tutto del paese, dice il Signore, e al lavoro, perché io sono con voi - oracolo del Signore degli eserciti - 5 secondo la parola dell'alleanza che ho stipulato con voi quando siete usciti dall'Egitto; il mio spirito sarà con voi, non temete.
6 Dice infatti il Signore degli eserciti: Ancora un po' di tempo e io scuoterò il cielo e la terra, il mare e la terraferma. 7 Scuoterò tutte le nazioni e affluiranno le ricchezze di tutte le genti e io riempirò questa casa della mia gloria, dice il Signore degli eserciti. 8 L'argento è mio e mio è l'oro, dice il Signore degli eserciti. 9 La gloria futura di questa casa sarà più grande di quella di una volta, dice il Signore degli eserciti; in questo luogo porrò la pace - oracolo del Signore degli eserciti -.

Messaggio del 13-04-2011

Figli miei, presto ripercorreremo insieme la via dolorosa di Gesù che tanta tristezza portò al mio cuore di madre. Considerate questo  passaggio doloroso necessario anche nella vostra vita perché chi ama Gesù lo fa portando la propria croce. Ma come vi parlo di dolore vi parlo anche di gioia, che è la stessa che provai io il giorno della Resurrezione di Gesù. Figli miei, la Resurrezione è per tutti coloro che amano e vivono Gesù già su questa terra facendo di questo amore la vittoria  finale della propria esistenza. Mio figlio vi ha insegnato la strada da percorrere e vi ha donato tutto se stesso. Ricordatevi che senza il dolore personale non è possibile comprendere e condividere quello degli altri.Vi amo figli miei e vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Galati 1 10, 11-17

11 Vi dichiaro dunque, fratelli, che il vangelo da me annunziato non è modellato sull'uomo; 12 infatti io non l'ho ricevuto né l'ho imparato da uomini, ma per rivelazione di Gesù Cristo. 13 Voi avete certamente sentito parlare della mia condotta di un tempo nel giudaismo, come io perseguitassi fieramente la Chiesa di Dio e la devastassi, 14 superando nel giudaismo la maggior parte dei miei coetanei e connazionali, accanito com'ero nel sostenere le tradizioni dei padri. 15 Ma quando colui che mi scelse fin dal seno di mia madre e mi chiamò con la sua grazia si compiacque 16 di rivelare a me suo Figlio perché lo annunziassi in mezzo ai pagani, subito, senza consultare nessun uomo, 17 senza andare a Gerusalemme da coloro che erano apostoli prima di me, mi recai in Arabia e poi ritornai a Damasco.

Messaggio del 23-03-2011

Figli miei sono a voi per portare nei vostri cuori l’amore di Dio che ancora non percepite e che, se non vi appartiene totalmente, non lo potete neanche donare. Il mondo ha bisogno di voi, della vostra preghiera e del vostro sostegno, ma se non diventate presto di Dio non sarete mai utili a nessuno. Le lacrime che si piangono in questi giorni sono tante, voi potete asciugarle con le vostre suppliche, con i digiuni e le penitenze, ma soprattutto con il pentimento sincero dei vostri peccati di cui nessuno si può dire esente. Io conosco le vostre debolezze e so che potete superare i molti ostacoli che non fanno crescere la vostra fede, ma dovete ascoltare le mie parole altrimenti sarà difficile che vi possiate allontanare dal male. Venite a me figli miei ed io vi condurrò alla sorgente della vita. Vi benedico come sempre nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Sapienza 9, 1-6; 13-18

1 «Dio dei padri e Signore di misericordia,
che tutto hai creato con la tua parola,
2 che con la tua sapienza hai formato l'uomo,
perché domini sulle creature fatte da te,
3 e governi il mondo con santità e giustizia
e pronunzi giudizi con animo retto,
4 dammi la sapienza, che siede in trono accanto a te
e non mi escludere dal numero dei tuoi figli,
5 perché io sono tuo servo e figlio della tua ancella,
uomo debole e di vita breve,
incapace di comprendere la giustizia e le leggi.
6 Se anche uno fosse il più perfetto tra gli uomini,
mancandogli la tua sapienza, sarebbe stimato un nulla.
…………….

13 Quale uomo può conoscere il volere di Dio?
Chi può immaginare che cosa vuole il Signore?
14 I ragionamenti dei mortali sono timidi
e incerte le nostre riflessioni,
15 perché un corpo corruttibile appesantisce l'anima
e la tenda d'argilla grava la mente dai molti pensieri.
16 A stento ci raffiguriamo le cose terrestri,
scopriamo con fatica quelle a portata di mano;
ma chi può rintracciare le cose del cielo?
17 Chi ha conosciuto il tuo pensiero,
se tu non gli hai concesso la sapienza
e non gli hai inviato il tuo santo spirito dall'alto?
18 Così furono raddrizzati i sentieri di chi è sulla terra;
gli uomini furono ammaestrati in ciò che ti è gradito;
essi furono salvati per mezzo della sapienza».

Messaggio del 09-03-2011

Figli miei sono a voi per invitarvi e immergervi di nuovo nelle acque del battesimo per rinunciare a satana e a tutte le sue opere. Prendete esempio da Gesù che nel deserto ha vinto tutte le tentazioni. Anche voi lo potete fare se comprendete che per vincere bisogna lottare con le armi giuste che sono principalmente l’amore per Dio e per la sua parola. Molti di voi stanno vivendo come se non avessero bisogno né di Gesù né dei Sacramenti e ancorati alle cose della terra si stanno allontanando definitivamente dal cielo. Vi ricordo che questo è un tempo molto favorevole per ritornare a Dio e ottenere la serenità del cuore che ancora non avete perché la cercate nei luoghi sbagliati, dove essa è solo apparenza e vi confonde come il serpente confuse Eva nel paradiso terrestre. Io sono qui per aiutarvi ad uscire da questo torpore  e vivere finalmente la vita che non è quella che ora state vivendo. Vi amo figli miei e vi benedico nel nome della Santissima Trinità.

Daniele 3, 78-87

78 Benedite, mari e fiumi, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
79 Benedite, mostri marini
e quanto si muove nell'acqua, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
80 Benedite, uccelli tutti dell'aria, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
81 Benedite, animali tutti, selvaggi e domestici, il
Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
82 Benedite, figli dell'uomo, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
83 Benedica Israele il Signore,
lo lodi e lo esalti nei secoli.
84 Benedite, sacerdoti del Signore, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
85 Benedite, o servi del Signore, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
86 Benedite, spiriti e anime dei giusti, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.
87 Benedite, pii e umili di cuore, il Signore,
lodatelo ed esaltatelo nei secoli.

Messaggio del  23-02-2011

Figli miei sono a voi per invitarvi a seguire Gesù nella sua interezza. Vi ritrovate a scegliere solo le cose vantaggiose per voi tralasciando le altre e questo vi rende cristiani a metà.Figli miei decidetevi definitivamente per una vita nuova fatta di scelte sane e giuste. Abbiate nei vostri cuori la luce che illumina ogni vostro gesto e ascoltate la vostra coscienza che è la parola di Dio che vi parla perché non abbiate comportamenti sbagliati dei quali potreste pentirvi. Siate amabili e umili, ascoltate i problemi di chi vi sta accanto, e se vi rendete conto che dovete sostenere le loro tesi con la verità di Cristo fatelo senza indugiare. Io vi amo figli miei e vi desidero perfetti soprattutto se avete deciso di ascoltarmi e di mettere in pratica ciò che vi dico con amore.Vi benedico come sempre nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Isaia 45, 14-17

Conversione dei popoli pagani

14 Così dice il Signore:

«le ricchezze d’Egitto e le merci dell'Etiopia
e i Sabei dall’alta statura
passeranno a te, saranno tuoi;

ti seguiranno in catene,
 si prostreranno davanti a te,  ti diranno supplicanti:
Solo in te è Dio; non ce n'è altri;
non esistono altri Dèi.
15 Veramente tu sei un Dio nascosto,
 Dio d'Israele, salvatore!
16 Saranno confusi e svergognati, quanti si infuriano contro di lui;

se ne andranno tutti assieme coperti di vergogna
i fabbricanti d'idoli;
17  Israele sarà salvato dal Signore

con  salvezza eterna;
voi non sarete svergognati né delusi,
per i secoli eterni.

Messaggio del 09-02-2011

Figli miei, sono a voi per chiedervi di aprire il vostro cuore alla parola di Dio, per ascoltarla e metterla in pratica, affinché possiate cambiare il vostro modo di agire. Fate entrare nel vostro cuore le virtù necessarie per debellare il male, come l’umiltà, la carità, la fedeltà e il rispetto per il vostro prossimo.E’ necessario divenire creature nuove per testimoniare con la vita che Gesù è con voi, presente nei vostri cuori. Abbiate cura delle persone che vi circondano e che hanno bisogno della vostra comprensione e del vostro affetto e fate regnare in voi la misericordia di Dio che appartiene a tutte le creature che lo amano.Vi benedico figli miei e vi invito a mettere in pratica al più presto tutto quello che vi dico.

Salmo 86

1 SIGNORE, tendi l’orecchio, e rispondimi,
perché io sono povero e infelice.

2 Proteggi l'anima mia, perché ti amo.

Dio mio, salva il tuo servo che confida in te!
3 Abbi pietà di me, Signore,
perché io grido a te tutto il giorno.
4 Rallegra l'anima del tuo servo,
perché a te, Signore, io elevo l'anima mia.
5 Poiché tu, o Signore, sei buono,
pronto a perdonare,
e misericordioso verso quanti t'invocano.
6 Porgi orecchio, SIGNORE, alla mia preghiera
e sii attento alla voce delle mie suppliche.
7 Io t'invoco nel giorno della mia angustia,
perché tu mi risponderai.
8 Non c'è nessuno pari a te fra gli dèi,
o Signore,
e non ci sono opere pari alle tue..
9 Tutte le nazioni che hai fatte verranno
a prostrarsi davanti a te, Signore,
e glorificheranno il tuo nome.
10 Poiché tu sei grande e operi meraviglie;
tu solo sei Dio.
11 O SIGNORE, insegnami la tua via;
io camminerò nella tua verità;
unisci il mio cuore al timor del tuo nome.
12 Io ti loderò, Signore, Dio mio,
con tutto il mio cuore,
e glorificherò il tuo nome in eterno.
13 Perché grande è la tua bontà verso di me:
tu hai salvato l'anima mia dal soggiorno dei morti.
14 O Dio, gente superba è insorta contro di me
e una banda di violenti cerca l'anima mia,
e non pongono te davanti agli occhi loro.
15 Ma tu, Signore, sei un Dio pietoso e misericordioso,
lento all'ira e grande in bontà e in verità.
16 Volgiti a me, e abbi pietà di me;
dà la tua forza al tuo servo
e salva il figlio della tua serva.
17 Mostrami un segno del tuo favore!
Così quelli che mi odiano si vergogneranno,

vedendo Signore che tu mi hai soccorso e consolato.

Messaggio del 26-01-2011 

Figli miei sono a voi ancora una volta per chiedere la conversione completa dei vostri cuori. E’ tempo di comprendere che la vita terrena ha un suo disegno di salvezza che appartiene a Dio e che si può realizzare solo facendo la Sua volontà. Molte volte vi perdete nonostante i buoni propositi, ma vi prego di non arrendervi, perché con po’ di buona volontà, uscirete dalla situazione di peccato nella quale persistete da tempo, per ritornare sulla retta via. La vita vi illude con i suoi compromessi, ma chi è in Cristo, e interpella la propria coscienza,  sa darsi le risposte giuste per evitare il male.Figli miei, usate il tempo che vi è stato concesso per fare di voi creature nuove, capaci di accogliere la verità nel vostro cuore, che la mente offuscata dal peccato non consente di riconoscere. Vi prego, riconciliatevi con il Signore e fatelo al più presto, perché senza Dio non vi è salvezza. Vi amo e come sempre vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Geremia 36, 27-32

27 Dopo che il re ebbe bruciato il rotolo e le parole che Baruc aveva scritte a dettatura di Geremia, la parola del SIGNORE fu rivolta a Geremia in questi termini:
28 «Prenditi di nuovo un altro rotolo, e scrivici tutte le parole di prima che erano nel primo rotolo, che Ioiachim re di Giuda ha bruciato. 29 Riguardo a Ioiachim, re di Giuda, tu dirai: "Così parla il SIGNORE: Tu hai bruciato quel rotolo dicendo: 'Perché hai scritto in esso che il re di Babilonia verrà certamente e distruggerà questo paese e farà in modo che non vi sarà più né uomo né bestia?' 30 Perciò così parla il SIGNORE riguardo a Ioiachim re di Giuda: Egli non avrà nessuno che sieda sul trono di Davide, e il suo cadavere sarà gettato fuori, esposto al caldo del giorno e al gelo della notte. 31 Io punirò lui, la sua discendenza e i suoi servitori della loro iniquità, e farò venire su di loro, sugli abitanti di Gerusalemme e sugli uomini di Giuda tutto il male che ho pronunciato contro di loro, senza che essi abbiano dato ascolto"».
32 Geremia prese un altro rotolo e lo diede a Baruc, figlio di Neria, segretario, il quale vi scrisse, a dettatura di Geremia, tutte le parole del libro che Ioiachim, re di Giuda, aveva bruciato nel fuoco; e vi furono aggiunte molte altre parole simili a quelle.

Messaggio del 12-01-2011

Figli miei sono a voi per portarvi la mia consolazione poiché le pene che patite per difendere la parola di Dio in un mondo che non vuole ascoltare sono tante. E’ difficile far comprendere alle persone che, con le loro scelte sbagliate, stanno andando verso il nulla.  Tutte le cose create avevano un  fine soprannaturale, ma l’uomo se ne è servito solo per i piaceri della carne. Lo spirito è stato completamente sommerso nell’agonia di una vita apparente, senza ricchezza interiore. Vi chiedo di pregare molto figli miei e di offrire sacrifici a Dio perché  chiunque lo desideri trovi la forza di tornare indietro per correggersi e rimediare agli errori commessi. Nessuno ce la farà da solo, è necessaria una profonda conversione del cuore con l’aiuto dei santi e dei martiri che in questi ultimi tempi stanno lavando il mondo con il loro sangue. Vi benedico nel nome della Santissima Trinità.

Isaia 43, 1-3

1 Ma ora così parla il SIGNORE, il tuo Creatore, o Giacobbe,
colui che ti ha formato, o Israele!
Non temere, perché io ti ho riscattato,
ti ho chiamato per nome; tu sei mio!
2 Quando dovrai attraversare le acque, io sarò con te;
quando attraverserai i fiumi, essi non ti sommergeranno;
quando camminerai nel fuoco non sarai bruciato
e la fiamma non ti consumerà,
3 perché io sono il SIGNORE, il tuo Dio,
il Santo d'Israele, il tuo salvatore;
io ho dato l'Egitto come tuo riscatto,
l'Etiopia e Seba al tuo posto.

 

HOME-PAGE

jordan 13 barons jordan 13 barons jordan 13 barons jordan 13 barons barons 13s barons 13s barons 13s jordan 13 barons jordan 13 barons hologram 13s hologram 13s jordan 13 hologram hologram 13s jordan 13 hologram hologram 13s jordan 13 hologram hologram 13s hologram 13s legend blue 11s jordan 11 legend blue legend blue 11s jordan 11 legend blue legend blue 11s jordan 11 legend blue legend blue 11s jordan 11 legend blue jordan 11 legend blue legend blue 11s jordan 6 black infrared black infrared 6s black infrared 6s jordan 6 black infrared jordan 6 black infrared jordan 6 black infrared black infrared 6s black infrared 6s black infrared 6s jordan 11 legend blue